testata32

testata32

testata25

testata25

testata21

testata21

testata28

testata28

testata29

testata29

testata31

testata31

testata23

testata23

testata26

testata26

testata20

testata20

Aspetti economici

Scuola pubblica sostenuta dalle famiglie

L’Istituto Vescovile “G. Marconi” si sostiene con le rette degli studenti, con risorse che la Fondazione Collegio Marconi raccoglie attraverso le sue attività, con l’aiuto della Diocesi e dei benefattori.

  • La scuola secondaria di primo e di secondo grado non riceve alcun contributo statale.
  • La scuola primaria, anno per anno, stipula una convenzione con la Regione, in quanto riconosciuta come parificata.
  • Le due Regioni del Veneto e del Friuli Venezia Giulia erogano un aiuto alle famiglie in base al reddito.

Per l’anno scolastico 2019 – 2020 le rette dei tre ordini di scuola sono:

  • Scuola primaria : € 2.800,00 
n° 10 rate mensili da € 280,00
n° 3 rate (da € 950 + 950 + 900)
anche in un’unica soluzione
  • Scuola secondaria di primo grado : € 3.650,00
n° 10 rate mensili da € 365,00
n° 4 rate (da € 950 + 900 + 900 + 900)
anche in un’unica soluzione
  • Scuola secondaria di secondo grado : € 3.800,00
n° 10 rate mensili da € 380,00
n° 4 rate (da € 950 + 950 + 950 + 950)
anche in un’unica soluzione

Chi riesce a dare un libero supplemento a vantaggio di altre famiglie in difficoltà, compie un’opera preziosa: lo possiamo chiamare contributo di solidarietà.

Ci sono famiglie che stanno attraversando un periodo difficile per problemi di carattere lavorativo, economico, finanziario: il Rettore è a disposizione per un incontro, nella più totale riservatezza. Non vorremmo mai, proprio mai, che una famiglia rinunciasse a iscrivere da noi i figli per impedimenti economici.

Sono a disposizione n. 10 borse di studio ad integrazione per situazioni di difficoltà.

Si tratta di una realtà del Terzo Settore, di quel privato-sociale che costituisce un fattore di dinamismo e sviluppo per l’intera società.

Appuntamenti

  • Nessun evento imminente
AEC v1.0.4

Insieme si può…

 

  Sostieni il Marconi  

Ragazzi del Marconi